Bloccato l’aggiornamento MarshMallow per il Samsung Galaxy S6?

Come evolve una situazione che negli ultimi giorni ha attirato l'interesse di milioni di utenti?
Arriva il feedback dalla divisione italiana di Samsung

Settimana caldissima quella che ci stiamo mettendo alle spalle per quanto riguarda coloro che da un anno a questa parte hanno deciso di dare fiducia a Samsung acquistando un Samsung Galaxy S6 o un Samsung Galaxy S6 Edge. Come vi ho riportato in anteprima nei giorni scorsi, infatti, sembrerebbe che il produttore asiatico abbia deciso di sospendere la distribuzione dell’aggiornamento del sistema operativo Android MarshMallow per i due device, aprendo quindi la strada a molteplici scenari.

In primo luogo, a prescindere da quando potremo assistere alla seconda carrellata di upgrade, ho cercato di contattare Samsung Italia per capire quale sia effettivamente la situazione nel nostro Paese. Il feedback ricevuto, pur non essendo esplicito in termini di “timing” per il nuovo pacchetto software, mi ha comunque parzialmente sorpreso:

“Ciao Pasquale, siamo a conoscenza di questi rumors e stiamo procedendo con tutte le verifiche del caso. Ti chiediamo di pazientare, grazie!”.

Insomma, ad oggi è impossibile prevedere quali saranno i tempi per vedere nuovamente distribuito Android MarshMallow ottimizzato su dispositivi come il Samsung Galaxy S6 ed il Samsung Galaxy S6 Edge, ma è significativo il fatto che la divisione italiana (grazie anche al contributo dei lettori di OptiMagazine e di SamMobile, dal quale è tratto origine la notizia) abbia coscienza dei fatti che si sono sviluppati.

A questo punto credo sia interessante lasciare la palla a voi, in riferimento agli utenti più esperti che nel corso delle ultime settimane hanno avuto modo di testare pregi e difetti dell’aggiornamento Android MarshMallow su smartphone come il Samsung Galaxy S6 ed il Samsung Galaxy S6 Edge.  Non resta che attendere nuovi sviluppi direttamente dalla divisione centrale di Samsung, sperando che la situazione si sblocchi nel più breve tempo possibile.

fonte: Optimagazine di Pasquale Funelli

I commenti sono chiusi